...credo nella libertà di espressione nel rispetto degli altri...

14 aprile 2014

L'era dello shabby

Passato altro tempo.... non riesco a seguire il blog come dovrei...  i mesi scivolano via in un batter baleno....le giornate sono troppo dense di cose da fare... e con facebook, condividere è molto più veloce .... però mi è mancato questo spazio bianco dove poter scrivere e ritrovare magari qualcuna di voi...
In questo ultimo periodo, mi sono dedicata soprattutto al recupero di vecchi mobili, trasformandoli nello stile che più mi piace: lo shabby.
 
Ho sempre usato smalto all'acqua bianco, bitume di giudea e cera per conferire quell'aspetto vissuto tipico di questa tecnica.
Non ho mai acquistato la chalk paint  ( vernice che consente di pitturare senza carteggiare....)... però me la sono fatta in casa.
Qualche mese fa mi ero procurata il carbonato di calcio da aggiungere alla vernice ( fa diventare la vernice un po' più densa e appiccicosa, consentendo di saltare la mano di aggrappante o cementite),
poi sono passata al gesso di Bologna....grandi differenze non ne ho trovate, e posso garantirvi che la presa è migliore rispetto  allo smalto semplice.
 
Si aggiunge al barattolo da 750 ml di vernice, 1 bicchiere abbondante di carbonato o gesso con un po' d'acqua. Si mescola bene ed ecco pronta la chalk paint casalinga.
 
 
Ecco due mobiletti ,destinati alla discarica, dopo la prima mano di pittura
 
 
 
 
 E qui finiti

 
 

 
 Lavoro veloce e ricco come sempre di soddisfazioni... se avete provato a shabbare, sapete di che cosa parlo.
 
 
 
 
 
 
Non contenta, ho acquistato una gabbietta, di un giallo inguardabile....e naturalmente l'ho sottoposta a verniciatura dopo due mani di aggrappante...e alla solita finitura
 
 

 
Ferro e legno
 

 
 
 
 

 
Mentre le roselline le ho fatte ritagliando vecchie pagine di libro .... così.... tanto per provare come venivano.... avevo bisogno di qualche chiudi pacco mentre facevo i mobiletti.... e così sono finite anche loro tra questo post.

Che dire.....se non.... ben ritrovate a  tutte voi !!!

Un caro saluto SaraT

8 commenti:

  1. avevo letto qua e là la possibilità di utilizzare il carbonato...ho letto da te del gesso...quest'estate mi aspettano alcune trasformazioni...ci provo...grazie.glo

    RispondiElimina
  2. sono felice di risentirti perchè mi sei mancata
    sei tornata alla grande con tanti bei lavori
    io uso sempre la polvere di gesso con il carbonato non ho ancora provato
    che belle le tue roselline
    un bacione grande grande Valeria

    RispondiElimina
  3. tutto molto bello, sei davvero brava!
    ho cambiato nome al blog e di conseguenza indirizzo da: il mondo di gloria (ilmondodigloriacreativitaealtro.blogspot.it) a about me (aboutmegloria.blogspot.it) così puoi cambiare l'indirizzo se ti va di seguirmi!
    grazie
    gloria

    RispondiElimina
  4. Sara ma sono bellissimi!! Vorrei tanto imparare da te!!
    Un bacione
    Sabry

    RispondiElimina
  5. che bei lavori! complimenti!

    RispondiElimina
  6. Ottimo!!! Proprio stamattina hi tentato la produzione di chalk paint ... Con il carbonato...MA ninostante la miscelatura con fruste elettriche x pannamontata..alla fine la pittura era piena di microsfere ruvude che tutto erano men che effetto gesso. Ancheavoi è capitato? E con il gesso invece non c'è questo inconveniente? Se cosi è. .quali le dosi x aggiungere gesso a pittura all'acqua? Grazie!!! 😯 Manuela

    RispondiElimina
  7. Ottimo!!! Proprio stamattina hi tentato la produzione di chalk paint ... Con il carbonato...MA ninostante la miscelatura con fruste elettriche x pannamontata..alla fine la pittura era piena di microsfere ruvude che tutto erano men che effetto gesso. Ancheavoi è capitato? E con il gesso invece non c'è questo inconveniente? Se cosi è. .quali le dosi x aggiungere gesso a pittura all'acqua? Grazie!!! 😯 Manuela

    RispondiElimina

...Un messaggio scalda il cuore, lasciando un traccia del tuo passaggio...
Un grazie a chi fa presente di esserci stato, ma anche a chi non vuole lasciare la sua firma..... SaraT